Ultime notizie

Gentilissmi,

di fronte ad un’emergenza di tale portata tutti i dipendenti dell’Istituto cercano di operare favorendo al massimo il benessere dei Sig.ri Ospiti, ma tuttavia siamo tutti noi, e Voi, coinvolti direttamente in questa difficile condizione.

In questo momento di comune grave criticità si cerca di coordinare e organizzare l’attività nel miglior modo possibile, tenendo comunque presente che gli operatori, presenti in servizio, che si occupano dei Vs familiari/assistiti sono spesso impegnati in attività urgenti e non procrastinabili.

Tutto ciò premesso, per avere notizie sulle condizioni del proprio familiare/assistito da parte dei familiari garanti/ADS/Tutori, si indica come canale preferenziale l’invio di un email ai seguenti indirizzi di posta elettronica. Resta altresì inteso che le richieste di informazione abbiano carattere di necessità, e pertanto la risposta verrà inviata nel più breve tempo possibile:

 

1.       Antonella Uliana - Responsabile Service Accoglienza - Sede Vittorio Veneto:

       antonella.uliana@cesanamalanotti.it

2.       Benedetta Ortolan - Psicologa - Sede Vittorio Veneto:

       benedetta.ortolan@cesanamalanotti.it

3      Frasson Enzo - coordinamento Sede San Vendemiano  coordinamentoanziani.pl@cesanamalanotti.it

4.       Servizio Sociale dell’Istituto sociale@cesanamalanotti.it

 Inoltre si è deciso di dedicare una fascia oraria telefonica dalle ore 15.00 alle ore 16.00 dal lunedì al venerdì nella quale i familiari/referenti di riferimento abbiano la possibilità di contattare il coordinatore SEDE DI SAN VENDEMIANO al seguente recapito:

1.      Frasson Enzo - sede San Vendemiano -   335 8188291

e di dedicare una fascia oraria telefonica dalle ore 11.00 alle ore 12.30  nelle giornate di Lunedì, Mercoledì e Venerdi e dalle ore 13:30 alle ore 16:00 nella giornata di venerdì nella quale i familiari/referenti di riferimento abbiano la possibilità di contattare i referenti SEDE DI VITTORIO VENETO ai seguenti recapiti:

            1.       Antonella Uliana - sede Vittorio Veneto -      0438 948971

            2.       Ortolan Benedetta - sede Vittorio Veneto -   0438 948974

Si fa presente che tali modalità sono state condivise con il Comitato dei Familiari e si ribadisce inoltre che in caso di emergenza verrete immediatamente avvisati da chi di competenza.

La comunicazione sarà disponibile sul sito dell’Ente.

Sicuri della Vs comprensione e collaborazione porgiamo codiali saluti.

Istituto Cesana Malanotti

01/06/2020: si informa che è stato pubblicato avviso pubblico manifestazione interesse a partecipare ad indagiine di mercato per affidamento diretto del servizio di manutenzione e riparazione ordinaria e straordinaria degli automezzi dell'Istituto e/o ad esso concessi in comodato d'uso che nelle fasi successive verrà gestita ed aggiudicata sulla piattaforma GPA CIG: Z6F285568C, il materiale è consultabile qui

26/05/2020: si informa che è disponibile un mini alloggio destinato a persone autosufficienti, in allegato dettaglio informativo.

Allegati:
Scarica questo file (pubblicità alloggio libero_.pdf)pubblicità alloggio libero_.pdf[ ]252 kB

L’art. 3, comma 3, del D.Lgs. 175/2014, prevede l’obbligo, da parte delle Strutture sanitarie di comunicare al Sistema Tessera Sanitaria i dati relativi alle spese sanitarie erogate, al fine dell’elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata da parte dell’Agenzia delle Entrate.

Come previsto dalle istruzioni ministeriali relative alla dichiarazione dei redditi, non è possibile portare in deduzione l’intera retta pagata ma solo la parte di spese mediche e di assistenza specifica, come separatamente indicata nella documentazione rilasciata dalla Struttura. 

L’Ente, pertanto, ha predisposto la dichiarazione delle spese sanitarie e di assistenza specifica non coperte da contributo regionale, sostenute da ogni singolo ospite, che possono essere portate in deduzione dal reddito o detrazione dell’imposta sul reddito ai fini della dichiarazione dei redditi (730-Unico) a seconda di come viene qualificato il soggetto ai fini fiscali.

Sono deducibili dal reddito complessivo le suddette spese sostenute dalle persone che hanno ottenuto il riconoscimento dalla Commissione medica istituita ai sensi dell’articolo 4 della Legge n. 104 del 1992, anche coloro che sono stati ritenuti invalidi da altre Commissioni mediche pubbliche incaricate ai fini del riconoscimento dell’invalidità civile, di lavoro, di guerra.

In mancanza di tale riconoscimento le spese sono detraibili dall’imposta sul reddito.

 

24/04/2020:   si informa che  è’ stata disposta l’aggiudicazione della procedura aperta indetta in raggruppamento d’acquisto tra Centri di Servizi ed IPAB per la  Fornitura prodotti monouso per l'incontinenza, l'igiene degli Ospiti e per il servizio accessorio di assistenza e consulenza infermieristica post-vendita, per il periodo di 36 mesi dal 01.07.2020 al 30.06.2023, con possibilità di rinnovo per ulteriori 36 mesi, e possibilità di proroga per 3 mesi -  CIG derivato: 8253829B27”. La documentazione relativa è consultabile qui.

 

 

 

 

 

 

23/04/2020:  si informa che è stato aggiudicato appalto per la" “Sostituzione di pannelli solari danneggiati da evento atmosferico mediante fornitura e posa in opera di nuovi pannelli”. La documentazione relativa è consultabile qui